La storia di Sabina

Mar 21, 2017 - by Team Diastasi Italia - in Prima e dopo

No Comments

La mia storia inizia all’età di 33 anni… rimasi incinta della mia bambina e al quinto mese di gravidanza iniziai ad avere moltissimi dolori alla schiena con quella che consideravo sciatica! Ebbi la mia bambina e dopo 4 mesi iniziai ad andare in palestra per buttare giù la pancia.

I dolori però mi tormentavano così tanto da faticare a camminare così feci una risonanza che constatò un’ernia discale! Iniziò il calvario… tutti i medici ortopedici, fisioterapisti, fisiatri da cui andai mi fecero spendere un salasso senza uscire dalla situazione! Provai anche gli osteopati e massofisioterapisti, feci cranio sacrale e punture ! Ma nulla… il dolore era sempre lì così pesante ed estenuante nella mia vita!

Persi un po’ di peso perché non mi piaceva la mia pancia fino a che conobbi un medico di una importante società sportiva che mi fece delle punture e riuscii a sentirmi meglio! I dolori diminuirono e iniziai il pilates privatamente così riuscii a tornare in forma. I dolori diminuirono si presentavano raramente… Mio marito desiderava un secondo figlio ma io stavo bene da circa un anno e avevo timore di ritrovarmi nella stessa identica situazione però avevo 38 anni e dovevo decidermi!!! Decisi che dovevo completare la mia famiglia a discapito mio… così nacque il mio secondo figlio nell’ottobre 2014.

Arrivò con un anticipo di 20 giorni e secondo taglio cesareo. La gravidanza fu pesantissima perché mi sembrava di doverlo perdere ogni passo che facevo ! Avevo preso 10 kg per tutt’e due le gravidanze ma avevo sempre una pancia immensa tanto che facevo ridere la gente… Dopo pochi mesi ecco che mi ritrovo nel mio calvario peggio di prima! Non riuscivo a camminare, mi imbottivo di farmaci… tornai dal medico della società sportiva ma neanche le punture risolvevano!

Presi il cortisone che fu acqua per me! Disperata andai da un nuovo neurochirurgo che mi disse che l’ernia del disco non porta dolori per sette anni quindi la causa era un’altra! Chiedevo se poteva essere la mia pancia così prominente a causarmi tutto ciò ma ancora una volta mi sentii dire di no, “non era possibile”. Iniziai a prendere anche delle gocce per attenuare la mia disperazione perché non riuscivo più a gestire i miei figli la casa e il lavoro! Avevo il terrore di essere malata di sclerosi multipla o chissà che brutta malattia! Piangevo tutti i giorni…

Arrivai alla reumatologia dove inizialmente sulla base di ciò che gli dissi e con gli esami che avevo tra le mani mi dissero che sicuramente avevo la spondilite anchilosante! Da una parte non mi piaceva come diagnosi ma dall’altra ero sollevata!!! Finalmente mi potevano curare… e invece? Dopo due mesi di medicine ritornai in reumatologia con una nuova risonanza e mi sento dire… “niente spondiloartrite lei ha un problema meccanico”!

Continuarono le mie giornate tra dolori atroci e pianti, non mi spiegavo com’era possibile pensavo di finire in TV in quei programmi di malattie rare!!! Era un calvario il mio, mi chiedevo se stava impazzendo la mia testa eppure il mio pensiero era sempre lì fisso sulla mia pancia! Feci una elettromiografia dove esclusi le malattie che pensavo e iniziai con un pensiero positivo… come ultima spiaggia mi dico che posso provare a dar fiducia a un’osteopata di cui una mia amica mi parlava tanto.

Ero scettica ma presi l’appuntamento! Lei fu la mia salvezza! Mi fece la manovra e constatò la mia diastasi con due sedute mi tolse i dolori che avevo! Mi disse che esistono tante scuole di osteopati e io probabilmente mi ero imbattuta in quelli sbagliati. Mi consigliò di andare da un chirurgo e così feci. Mi sono operata il 9 dicembre 2016 per una diastasi di 10 cm e da lì ho iniziato a rivivere! Posso lavare i pavimenti, stirare, camminare per km spingendo il passeggino senza avere male e con l’animo pieno di felicità… La diastasi è stata mia nemica per sette anni ma ora io l’ho sconfitta.

Commenta

Share this article

Team Diastasi Italia

2 thoughts to “Testimonianza di Adriana M.”

  • Maria88

    8 Gen 2018 at 22:09

    Ciao cara Francesca io ho il tuo stesso problema chi ti ha operata? Come posso mettermi in lista

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Make an appointment and we’ll contact you.


* campi obbligatori

Inline
Inline