Testimonianza di T.C.

Mar 22, 2017 - by Team Diastasi Italia - in Testimonianze

9 Comment

T.C. (sarà un destino… ho le stesse iniziali del taglio cesareo)

Una vita da formosa, ma famosa per il ventre ultra piatto!!..
Sei anni fa la mia prima gravidanza gemellare, con mille complicazioni, con due bimbe sanissime ma un utero che non reggeva, appena terminata la 29esima settimana, eccole arrivare… travaglio e dilatazione completa per poi… cesareo di urgenza con taglio orizzontale della parete addominale (alzare il muscolo e tagliare solo utero troppa fatica!!) Post operatorio da film dell’horror…
Appena partorito perdo tutti i kg e dimagrisco ancora, ma mi resta una pancetta strana che partiva da sotto il seno… e tutti mi dicevano hai appena partorito due bambine, è utero che deve ritirarsi e organi che devono rientrare… Ma niente, dimagrisco ancora con molta fatica, ma il mio ventre piatto un lontano ricordo.
Un anno fa di nuovo, nuova gravidanza, questa volta singola… Ma un pancione che sembrava ci fossero tre gemelli e clinicamente tutto perfetto tranne mio utero che come sempre non regge… altri tre mesi a letto in ospedale… questa volta a termine nasce una bambinona. Di nuovo travaglio completo, dilatazione e cesareo di urgenza!!! Altro post di inferno, ma migliore del primo… Ma questa volta una pancia paurosa, gonfia, dura, tipica da donna incinta… scompensi alla schiena, intestinali, male ad un anca… e soprattutto a nove mesi dal parto non riuscire più a mettere un pantalone che non sia quello pre maman… mi fanno tutti male e quando provo a contenere troppo inizio anche ad accusare prolasso della vescica… insomma una 80enne!! Presa dallo sconforto leggo esperienza molto simile alla mia di una mamma di gemelli, in un gruppo fb! A quel punto penso, ma allora non è colpa mia… una donna meravigliosa ci consiglia il gruppo diastasi, dicendo che erano molto disponibili ed informate… chiedo subito amicizia, mai sentito questa parola “dia sta si” :O così un mattino trovo che una certa Adriana ha accettato mia richiesta… da lì mi si è aperto un mondo sconosciuto che mi ha ridato la speranza davvero!!! Oltre ad aver trovato persone stupende, trovo il vero conforto, la conoscenza, la forza ed il coraggio per non essere sola in questo percorso… ho deciso che lo affronterò, grazie al gruppo sto cercando di capire se nella mia regione o fuori… ma lo farò è tornerò a sorridere con “due stupendi sorrisi” … Grazie di cuore a voi, admin e grazie Adriana!

Commenta

Share this article

Team Diastasi Italia

6 thoughts to “La storia di Chiara F.”

  • Claudia Casetti

    14 Apr 2017 at 7:00

    Cara Chiara sono contenta che tu abbia risolto!potrei sapere dove opera il tuo chirurgo?io sono di Roma, e ho il tuo stesso problema. Vorrei tanto capire a chi mi posso affidare. Grazie!

    Rispondi
  • Liliana

    23 Apr 2017 at 18:37

    A distanza di 4 anni lapancia è aperta , quando ne parlo con mio marito ( che è medico ) minimizza , dicendo che l’operazione è molto più invasiva .. ma io mi sento diversa non sono più io ho un pallone nella parte superiore.. help help

    Rispondi
  • clo

    12 Giu 2017 at 19:05

    In tutto ciò, trovo assurdo che i medici e ginecologi non si occupino affatto della salute – anche psicologica – delle donne dopo il parto.
    Tutti a spiegarti cosa DEVI fare in gravidanza, COME devi partorire, e poi dopo…il buio. Nessuno ti dice niente, nessuno ti aiuta a capire se tutto è andato a posto, nessuno ti prende sul serio quando dici che “li sotto” c’è qualcosa che non va, nessuno che verifica se magari hai avuto un prolasso, o ti spiega cosa fare dopo il parto per rimetterti in forma (nel senso funzionale prima che estetico) e quali sono i possibili danni…

    E quando vai da un ginecologo, esprimendo una preoccupazione, ti dicono “ma è solo una questione estetica”, come se la tua vita da “donna” dopo il parto fosse finita e non avesse piu importanza.

    E’ la cosa che più ho detestato dopo il primo figlio, ed è quello che mi fa più paura ora che aspetto la seconda.

    Rispondi
    • Enrica – Team Diastasi

      14 Giu 2017 at 17:04

      Hai ragione Clo! La maggior parte di noi non aveva MAI sentito parlare di diastasi prima del parto e prima di vaer notato che ci fosse qualcosa di “strano”. Noi lottiamo ogni giorno perchè a questa patologia venga dato il giusto peso!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Make an appointment and we’ll contact you.


* campi obbligatori

Inline
Inline